Casa Canobio; Casa Della Porta & Casa Rognoni

Presentiamo tre splendide residenze nel cuore di Novara.

Palazzo Canobio
Fatto edificare, tra il XV e il XVI secolo, dalla famiglia di commercianti il cui ultimo rappresentante, Amico Canobio, nel 1592 fece dono al Comune dell’edificio, a patto che vi si aprisse nel suo interno una scuola per giovani di talento, attiva dal 1603 al 1849. Si trattò di un’importante istituzione, con 500 allievi all’anno, passata ai Gesuiti nel XVII secolo.
L'edificio presenta una struttura architettonica e decorativa originaria in terracotta ed affresco.
All'altezza del primo piano si nota il particolare dei medaglioni fittili con i profili degli imperatori Galba e Nerva entro ghirlande d'alloro.

Ad Amico Canobio è intitolata la via, già contrada delle Torri Lunghe in cui sorge:
Casa Della Porta, un'altro gioiello del centro storico novarese.
Il nucleo primitivo dell'edificio è costituito interamente da materiale laterizio frammentario romano; la splendida facciata presenta tre grandi finestre incorniciate da decorazioni in cotto stampato applicate su una muratura di mattoni a vista. È riconoscibile lo stemma della casa nobiliare dei Della Porta.

Gemella di Casa Della Porta è
Casa Rognoni, oggi Museo Rognoni Salvaneschi.
La facciata, con la sua finestra ad arco acuto inserita in cornici di formelle in terracotta conserva caratteri edilizi e decorativi del XV secolo.
Il museo raccoglie testimonianze sullo stile di vita, la moda e l'arredamento di nobili famiglie novaresi del secolo scorso.
L'apertura al pubblico è purtroppo condizionata dallo spazio limitato e dalle soluzioni ostensive adottate dalla famiglia Rognoni, adatte ad un ristretto pubblico di conoscenti e amici.

Scrivi commento

Commenti: 0