lun

16

gen

2012

Ospedale Maggiore della Carità

Ospedale Maggiore.

Il nucleo originario fu costruito a partire dal 1628; il progetto prevedeva che l'Ospedale diventasse un piccolo paese con giardini, stalle, pollai, granai, botteghe degli artigiani, uffici e ricoveri per i malati.
Il notevole cortile, con portici e duplice ordine di logge, è opera di Gian Francesco Soliva nel 1643; attorno ad esso si affacciavano la farmacia, la tesoreria, il magazzino ospedaliero e la sartoria; più tardi venne aggiunto un orto di piante medicinali.
Il complesso doveva apparire come una cittadina autonoma dove anche i malati potessero lavorare. Durante i decenni successivi si sono apportati numerosi interventi di allargamento, il più importante dall'ing. Francesco Domenico Felice Martinez.
Oggi dell'antico nucleo possiamo ammirare solo il cortile principale e
la facciata di corso Mazzini progettata da Melchionni nel 1826.

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0